Snowy Mountains, Australia

Bookmark and Share

Erano i primi del mese di luglio quando arrivai nelle Snowy Mountains - chiamate dalla gente del posto semplicemente Snowies - le quali fanno parte della catena della Great Dividing Range, lungo il confine tra il New South Wales e il Victoria.

Vi premetto che in Australia le stagioni sono invertite rispetto alle nostre per cui nel periodo in cui andai io, mentre in Italia era piena estate , mi trovai avvolta nel freddo inverno australe. Gran parte delle Snowies è compresa entro i confini del Kosciuszko National Park, una zona con tortuose strade di montagne, paesaggi spettacolari e la costante presenza di neve, fatto abbastanza raro in Australia. Mentre nei mesi estivi le piccole cittadine delle Snowy Mountains non hanno molto da offrire, viceversa in inverno le attività proposte sono numerose e non mancano gli escursionisti in giornata, né gli amanti degli sport invernali.

Appena giunta, visitai Jindabyne, la città più vicina alle stazioni sciistiche del parco nazionale che, pensate, nei mesi invernali arriva ad ospitare oltre 20.000 visitatori; in effetti la trovai piuttosto caotica, ma in fondo ero preparata ad affrontare un così forte afflusso di turisti, per cui, armata di pazienza, iniziai subito il giro della cittadina che ospita la suo interno alcune arre espositive, un raffinato caffè e un grande centro commerciale che dispone di alcuni negozi molto carini.

E finalmente arrivai al Kosciuszko National Park, uno dei parchi nazionali più belli di tutta l’Australia, che si estende su una superficie di 690.000 ettari. In inverno viene letteralmente preso d’assalto da innumerevoli sciatori e amanti dello snowboard, ma il parco è frequentato anche in estate, quando è possibile fare escursioni lungo bellissimi sentieri nel bush e ammirare i meravigliosi fiori alpini. Inoltre, questo parco ospita il monte più alto dell’intero paese, il Mt Kosciuszko, la cui vetta (2228 m) è raggiungibile con escursioni che vi daranno la sensazione di trovarvi sul tetto del mondo.

Dopo aver sciato per un’intera giornata nelle piste di Perisher Blue, un rinomato comprensorio sciistico formato a sua volta da alcune graziose e piccole località, mi diressi a Thredbo, la stazione sciistica con le piste più lunghe e alcune tra le discese più belle di tutto il continente australiano. Si tratta di una località davvero suggestiva con i suoi chalet e lodge colorati di blu, verde e grigio che si fondono con la flora alpina che li circonda, per cui è un posto molto piacevole da visitare anche durante l’estate, periodo in cui vengono proposte attività di grande interesse, come l’escursionismo, le uscite in mountain bike, le discese in canoa e il rafting sui fiumi. Nulla è però paragonabile al magnifico paesaggio invernale innevato di Thredbo: durante il mio soggiorno, ebbi modo di sperimentare di persona le sue lunghissime e spettacolari piste da sci, che sono per circa il 16% beginner (principianti), per il 67% intermediate (livello medio) e per il 17% advanced (esperti)….naturalmente, non essendo ad alti livelli, mi sono limitata alle prime due, evitando quelle più ripide e pericolose che richiedono una certa esperienza. Non perdetevi assolutamente la mitica Supertrail (lunga ben 3,7 km), una pista che parte dal punto più alto di tutta l’Australia e vanta un paesaggio semplicemente mozzafiato….da veri intenditori!

Oltre agli sport invernali, queste località vantano un’animata vita notturna, ristoranti di alto livello, infrastrutture modernissime e una serie di attività pensate appositamente per le famiglie, come programmi dedicati ai bambini che comprendono lezioni di sci e assistenza durante tutto l’arco della giornata, percio’ i vostri piccoli qui saranno i benvenuti.

Uno dei momenti trascorsi nelle Snowy Mountains che ricordo con più piacere è quando, la sera, dopo le fatiche della giornata sulle piste da sci, mi ritrovavo nell’accogliente sala del lodge in cui soggiornavo, seduta accanto al caminetto a sorseggiare un bicchiere di vin brulé in compagnia, in attesa di gustarmi la cena a base di zuppe molto saporite e piatti di pasta davvero gustosi, per non parlare dell’eccellente caffè e degli squisiti dessert…niente di meglio per scaldarsi e combattere le rigide temperature invernali. Se siete amanti della montagna, non esitate: preparate le valigie e partite anche voi alla volta di questa favolosa destinazione, che, statene certi, non vi farà rimpiangere gli spendidi paesaggi alpini delle nostre Dolomiti!