Le incredibili Blue Mountains

Bookmark and Share

Gennaio 2010

Mi trovavo a Sydney già da diversi giorni e, per quanto meravigliosa fosse la città, dopo gli spettacolari ma estenuanti festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno, avevo il desiderio di “something different”, come dicono da queste parti, vale a dire “qualcosa di diverso”, lontano dalle mille luci della metropoli, ma che al contempo non fosse troppo distante dalla capitale del New South Wales.

Se anche voi avete voglia di evadere anche solo per un giorno dalle soffocanti pianure di Sydney e godere di un clima piacevolmente più fresco, allora le Blue Mountains, a soli 65 km dalla capitale, sono la meta che fa’ per voi, dandovi la possibilità di trascorrere rilassanti fine settimana accanto a un caminetto scoppiettante. Se poi aggiungete a ciò, straordinari panorami, splendidi sentieri escursionistici nel bush e un numero incredibile di eucalipti e ristoranti di altissimo livello, allora avrete un quadro completo della destinazione che vi attende. Siete curiosi di sapere perché si chiamano “Blue Mountains”?

Semplicemente, le montagne devono il loro nome alla sottile foschia color azzurro ardesia che le avvolge, causata dall’evaporazione dell’olio dagli alberi di eucalipto. In questa regione si estendono tre parchi nazionali, il più accessibile dei quali è il Blue Mountains National Park: potrete ammirare il paesaggio mozzafiato del parco in uno dei suoi numerosi punti panoramici oppure percorrere i sentieri circondati da una lussureggiante vegetazione.

Le Blue Mountains vantano inoltre alcune graziose cittadine che meritano di essere visitate; una di queste è Leura, con le sue vie piene di saliscendi, giardini di straordinaria bellezza, incantevoli residenze stile art déco e ampie verande in stile vittoriano. Il titolo di “King of the Mountain”, vale a dire il centro urbano principale della zona, spetta però a Katoomba, in cui convivono alla perfezione due ambienti, uno estremamente accogliente e uno decisamente ruvido. Nel centro della città, perennemente avvolta dalla nebbia, si incontra un originalissimo mix di ristoranti eleganti, artisti, musicisti di strada, gallerie, pub dall’aria vagamente losca e alberghi di gran classe. Visitando la città, avrete come la sensazione di essere avvolti da un alone di mistero e di misticismo che vi accompagneranno durante tutto il corso della vostra visita. Un esempio di questa atmosfera misteriosa è offerto dalla suggestiva formazione rocciosa che domina il paesaggio nota con il nome di “Three Sisters”: secondo un’antica leggenda, le tre sorelle furono trasformate in pietra da un mago allo scopo di proteggerle dagli approcci indesiderati di tre giovanotti, ma il mago morì prima di poterle far tornare umane.

Se avete voglia di provare brividi e forti emozioni, allora non potete perdervi lo Scenic World, un vasto complesso ricreativo dotato di una ferrovia costruita a fine ‘800 che scende con una pendenza di 52 gradi fino al fondovalle e di una moderna funivia dal pavimento trasparente, la Scenic Skyway, che sembra fluttuare sopra la valle….un’esperienza assolutamente indimenticabile! Se avrete ancora voglia di avventura, a Katoomba potrete scegliere tra svariate attività all’aria aperta: bushwalking (ossia passeggiate nel bush di montagna), escursioni a piedi e percorsi in bicicletta, discese in corda doppia, canyoning e arrampicate su roccia. Non siete tipi cosi’ spericolati e cercate qualcosa di più tranquillo e rilassante? Non preoccupatevi, c’e’ spazio anche per voi: fortemente consigliata una visita alla Megalong Valley, con i suoi sentieri che vi consentiranno di ammirare piccole valli piene di felci, boschi di frassini di montagna e rupi di arenaria arse dal sole. Se avete dei bambini, portateli al Megalong Australian Heritage Centre, un vero e proprio paradiso agreste che darà ai vostri piccoli la possibilità di nutrire e di accarezzare pecore, anatre e pony oltre che di osservare da vicino le attività che si svolgono in fattoria.

Insomma, non vi resta che partire alla scoperta di questo paradiso naturale, che vi farà anche solo per poco dimenticare la frenesia di Sydney, avvolgendovi in una calda atmosfera di pace e relax.