Kakadu National Park

Bookmark and Share

153 km a Sud di Darwin, lungo la Stuart Highway, si incrocia la Arnhem Highway: è la prima delle vie di accesso al Kakadu National Park, un’immensa area protetta comprendente le pianure alluvionali dei Wildman, West, South e East Alligator Rivers. Vera e propria oasi naturale per innumerevoli specie di piante, animali e uccelli.
La strada che attraversa il parco è completamente asfaltata e facilmente accessibile anche da auto convenzionali. Lo scenario è semplicemente sorprendente dal punto di vista naturale e impareggiabile per quanto riguarda la presenza di pitture rupestri aborigene di enorme importanza.
Esplorabile durante tutto il corso dell’anno necessita almeno due giorni di visita per esaurire il numero dei luoghi di maggiore interesse. Il nome Kakadu deriva dalla lingua Gagudju, la più frequente fra quelle parlate dalla popolazione aborigena nel Top End. Gran parte del parco è di proprietà del popolo aborigeno che contribuisce a preservarne la sua unicità nel tempo e molti delle guide e dei ranger del parco sono aborigeni. 
Le pianure intorno al Wildman e al Mary River corrispondono alla prima possibile sosta, prima del confine del parco (AUD 20 è il costo del biglietto di ingresso al parco, pagabile presso la “Entrance Station”). Si giunge quindi alla cittadina di Jabiru e alle Ubirr Rock, con pitture risalenti a oltre 20.000 anni or sono. Il confine con il territorio di Arnhemland, qui non è lontano.
Proseguendo verso Sud, la visita del parco, merita senz’altro una sosta, il Bowali Information Centre, aperto dalle 08.00 alle 17.00, dove è possibile assistere alla proiezione di un video di circa 25’ con la presentazione dettagliata del parco. Nourlangie Rocks Site corrisponde alla prossima tappa: una vera e propria galleria d’arte all’aperto, con pitture di inestimabile importanza.
Ancora più a Sud, imboccata la deviazione per Cooinda, altro piccolo centro del parco, si raggiunge la Yellow Waters Lagoon da esplorare in crociera per osservare da vicino la flora e la fauna del parco. 3 sono le partenze giornaliere, ma eccezionale è sicuramente quella del mattino, quando gli animali giungono ad abbeverarsi dopo la notte e la natura si risveglia. Il costo per persona è di 30 AUD circa ed è consigliabile prenotare con anticipo.
Un’ulteriore deviazione alla strada principale, va effettuata per visitare le Jim Jim Falls e le Twin Falls, raggiungibili solo grazie a un percorso in fuoristrada. Lo stesso vale per le Gunlom Falls prima della stazione di uscita del parco, a pochi chilometri da Pine Creek, ancora sulla Stuart Highway. Il parco offre diversi tipi di sistemazione, dall’albergo, al caravan park, al campeggio. Numerose le escursioni giornaliere e sicuramente interessanti i tour organizzati di 2 o più giorni.