Cairns

Bookmark and Share

Cairns costituisce l’unica città di rilievo del territorio del Queensland del Nord, regione che rappresenta una delle più incontaminate zone naturali dell’intera Australia. Fino a non molto tempo fa, Cairns era una sonnolenta e indolente località tropicale, sommersa ora dalla rapida crescita delle infrastrutture turistiche. Conserva però l’aspetto tipico delle cittadine inglesi di fine ottocento con alcuni palazzi del XIX secolo che ricostruiscono pienamente l’atmosfera dell’epoca. La sua famosa Esplanade è il luogo del passeggio, dove si trovano più di 100 ristoranti, svariati bar, negozi e il Reef Casino Complex, ispirato alla foresta pluviale. Gli appassionati d’arte resteranno affascinati dalle opere dei nativi australiani esposte nella Cairns Regional Gallery, mentre gli amanti della natura potranno documentarsi nei Flecker Botanic Gardens sulla storia della flora tipica della foresta pluviale.
La città è poi oggi una famosa meta turistica per via della sua vicinanza alla Grande Barriera Corallina, il più grande "organismo vivente" del pianeta (l’unico visibile anche dallo spazio). Classificata dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità, la Barriera è un gioiello naturale che vanta oltre 2.600 isole, banchi corallini, atolli, lagune, grotte subacquee e vertiginose pareti che sprofondano nel blu dell'oceano.
Ma Cairns è anche il punto di partenza per esplorare Cape Tribulation, Cooktown ed i magnifici siti archeologici del Quinkanland, ricchi di testimonianze aborigene. Altra meta unica nel suo genere sono i condotti lavici dei Lava Lava Tubes, posti a nord di Cairns. A sud meritano poi una visita le splendide Babinda Boulders, piscine naturali cristalline attorniate da una vegetazione rigogliosa. Infine, alle spalle della città si trovano gli altopiani di Athernon, con il villaggio turistico di Kuranda e le spettacolari cascate Millaa Millaa, e l’imponente foresta subtropicale ricca di laghi e torrenti dove praticare rafting.